Sottomenu

Home  > La prospettiva di un reato politico

La prospettiva di un reato politico

La Prospettiva di un Reato Politico

Il reato Politico è molto comune nell'attuale quadro interno del nostro paese. Si configura per i tagli che vengono fatti alla scuola ed ai tagli alla sanità pubblica e viene perpetrato nei confronti di ogni cittadino italiano. Insomma è una forma di delitto che i politici compiono quotidianamente nel nostro bel paese delle banane. La mia situazione è un pò diversa da questa sopra descritta visto che il delitto si consuma per i doveri ai quali sono venuti meno i Servizi Sociali dell' Amministrazione di Monfalcone nell' arco di dodici anni ed il diritto alla casa. Non si diversifica il contenuto del reato ma solamente la forma e le conseguenze che sono squisitamente penali; ogni mancanza nell'otemperare questo dovere istituzionale è sfociato in una denuncia penale. Le sentenze per i reati a me ascritti nella fattispecie, nelle sentenze che affermano che il reato contestato non esiste ( ex art. 54 c.p. ) afferma il diritto originario costituzionale e che ho rivendicato. C'è differenza tra le varie situazioni, come per riforma Federalista che per essere realizzata deve avere la modifica della costituzione. E' la prerogativa della carica politica che vede il politico 'interprete' delle norme - Leggi - dello Stato ( azione in deroga ). Il concetto di 'legalità' pretende che non si agisca in deroga alle Leggi. Questo crea il presupposto del Reato Politico per il Diritto alla Casa ( riconosciuto in tribunale ma non esercitato dal politico ). PEr la questione della Sanità e scuola non esistono presupposti di crimine commesso dal cittadino al quale viene negato il diritto, ma si configura il Reato Politico ( la negazione del diritto da parte dei politici ).

Non rimane che lottare per avere quello che ci spetta.

 


ASSOCIAZIONE TUTELA DEI DIRITTI DEL CITTADINO

Se fai parte di un'Associzione che abbia i fini statutari analoghi possiamo collaborare. Se sei un singolo cittadino puoi aderire e sostenerci, anche se vivi lontano, facendo conoscere il nostro operato od iniziative. Grazie